preload
May 04

Sul registro eventi applicazione viene registrato il seguente evento:


Event ID : 8207
Category : General
Source : MSExchangeFBPublish
Type : Error
Message : Error updating public folder with free/busy information on virtual machine . The error number is 0x80004005

Dalla Exchange Management Shell, eseguire il seguente comando:


get-publicfolder -Identity "\NON_IPM_SUBTREE\SCHEDULE+ FREE BUSY" -Recurse |fl

Verificare l’esitenza della replica osservando le ultime righe:


Replicas : {}
ReplicationSchedule : {}
RetainDeletedItemsFor :
UseDatabaseAgeDefaults : True
UseDatabaseQuotaDefaults : True
UseDatabaseReplicationSchedule : True
UseDatabaseRetentionDefaults : True
Identity : \NON_IPM_SUBTREE\SCHEDULE+ FREE BUSY\EX:/o=Your Organization/ou=Primo gruppo amministrativo
IsValid : True
OriginatingServer : server.domain.local

Notare che la voce Replicas non ha contenuto. Per correggere il problema, eseguire il comando:


set-publicfolder -Identity "\NON_IPM_SUBTREE\SCHEDULE+ FREE BUSY\EX:/o=Your Organization/ou=Primo gruppo amministrativo" -replicas "SERVER\Second Storage Group\Public Folder Database"

Il parametro Identity va riportato esattamente come riportato poco sopra dal precedente comando. Il parametro Replicas va compilato così come lo si trova indicato su Exchange. Per verificarlo, dalla Exchange Management Console, espandere il nodo Configurazione Server, selezionare Cassetta Postale e quindi osservare com’è nominato il database delle cartelle pubbliche (nella scheda Gestione del Database).

Eseguire nuovamente il comando


get-publicfolder -Identity "\NON_IPM_SUBTREE\SCHEDULE+ FREE BUSY" -Recurse |fl

per verificare la corretta assegnazione della replica:


Name : EX:/o=Your Organization/ou=Primo gruppo amministrativo
ParentPath : \NON_IPM_SUBTREE\SCHEDULE+ FREE BUSY
Replicas : {Public Folder Database}

Traduzione dell’articolo How to Resolve Event ID 8207 Source MSExchangeFBPublish Exchange 2007 su Free Tech Answers

Jan 05

Abilitando il modulo per il cambio password su Horde utilizzando Poppassd, appare l’errore

Notice: Only variable references should be returned by reference in ....on line ...

Per ovviare al problema, editare il file lib/Driver.php contenuto nella sottocartella passwd di Horde,  modificando le istruzioni a partire dalla riga 110


if (class_exists($class)) {
return $ret = &new $class($params);
}

in


if (class_exists($class)) {
$ret = &new $class($params);
return $ret;
}

Jan 02

Per impostare il limite di upload su siti ASP in IIS 7 (Windows 2008 in su), aprire (come amministratore) il file applicationHost.config in %systemroot%\System32\inetsrv\config e cercare la sezione:


<system.webServer>
<asp>
...
</asp>

modificandola in questo modo:


<system.webServer>
<asp>
<cache diskTemplateCacheDirectory="%SystemDrive%\inetpub\temp\ASP Compiled Templates" />
<limits maxRequestEntityAllowed="size in byte" />
</asp>

Nov 29

Dopo l’installazione di Pandora FMS 4.0 su Debian 5.0, la procedura di setup via web dall’indirizzo http://ip-server/pandora_console/install.php va in errore durante la fase di creazione del database. Per ovviare al problema, modificare il file pandoradb.sql contenuto in /var/www/pandora_console/ modificando la riga 197

KEY `module_group` (`id_module_group`) using btree

in questo modo

KEY `module_group` using btree (`id_module_group`)

Una volta apportata la modifica e salvato il file pandoradb.sql, ripetere il setup via web del prodotto.

Nov 29

Durante la connessione ad un PC/Server tramite Connessione Desktop Remoto (mstsc.exe) appare una finestra di dialogo “Application Error”. Nel dettaglio, il modulo che va in errore è mstscax.dll.
Per ovviare a questo problema:

  1. Creare una nuova cartella “RDP” in “%windir%”
  2. Copiare i file “mstsc.exe” e “mstscax.dll” da “C:\Windows\$NtServicePackUninstall$” nella cartella appena creata
  3. Creare una nuova cartella “it-it” nella cartella %windir%\RDP\
  4. Copiare dalla cartella %windir%\System32\it-it i file “mstsc.exe.mui” e “mstscax.dll.mui” nella cartella appena creata
  5. Sostituire il collegamento “Connessione Desktop Remoto” e redirigerlo su “%windir%\RDP\mstsc.exe”
May 25

E’ possibile configurare manualmente un’origine NTP esterna per l’aggiornamento dell’ora, aprendo il Prompt dei Comandi con privilegi di Amministratore e utlizzando il seguente comando:

w32tm /config /manualpeerlist:ntp1.inrim.it,0x8, /syncfromflags:manual /update

dove ntp1.inrim.it può essere sostituito con un server pubblico per l’aggiornamento dell’ora.
A modifica apportata, va riavviato il servizio Ora di Windows:


net stop w32time
net start w32time

Per avviare la sincronizzazione con l’origine ora esterna:

w32tm /resync

E’ possibile verificare che il servizio Ora di Windows si stia sincronizzando correttamente aprendo il Prompt dei Comandi come Amministratore:


W32TM /resync
W32TM /query /status

Il comando visualizzerà lo stato della sincronizzazione, riportando l’ultima data/ora in cui è avvenuta correttamente la sincornizzazione. Gli eventi con ID 35 e 37 confermano la corretta sincronizzazione dell’ora.

May 24

Per rinominare un computer che ospita un’istanza di default di SQL Server, eseguire i seguenti comandi (da SQL Management Studio ad esempio)

sp_dropserver <old_name>
GO
sp_addserver <new_name>, local
GO

Per rinominare un computer che ospita un’istanza nominata di SQL Server, eseguire i seguenti comandi:

sp_dropserver <'old_name\instancename'>
GO
sp_addserver <'new_name\instancename'>, local
GO

Al termine, riavviare il servizio.
Per verificare che la procedura sia stata eseguita correttamente, è possibile utilizzare la variabile globale @@SERVERNAME oppure interrogare la tabella sys.servers. L’esempio di seguito utilizza la variabile @@SERVERNAME:

SELECT @@SERVERNAME AS 'Server Name'

Oct 18

Su Outlook 2003, è possibile che le macro smettano di funzionare (in modo inspiegabile), nonostante siano regolarmente abilitate dall’apposita voce di menù. Per ovviare al problema, è necessario:

  1. Dal menù Start > Esegui digitare regedit e confermare con OK
  2. Cercare la chiave HKCU\Software\Microsoft\Office\11.0\Outlook\Resiliency\DisabledItems
  3. Esaminare il valore della chiave. Il REG_BINARY contiene tutte le funzioni disattivate in Outlook in valore esadecimale, tradotte, nella parte destra, in lettere.
  4. All’interno del valore stringa, rintracciare il testo addins\outlvba.dll Microsoft VBA For Outlook Addin.
  5. Una volta trovato questo valore, va cancellato dalla chiave di registro (non va eliminata l’intera chiave).

Nel caso permanga il problema, verificare infine dal menù ? (aiuto) > Informazioni su Microsoft Office Outlook > Elementi disattivati che non sia presente VBA, ed eventualmente riattivarlo.

Articolo originale pubblicato sul forum del sito Smart Net Web Macro disabilitate / non funzionanti in Outlook 2003

Oct 18

Per spostare tutte le repliche delle cartelle pubbliche da un server Exchange 2003 ad un server Exchange 2007 usando Exchange Management Shell, è necessario ricorrere ad uno script chiamato MoveAllReplicas.ps1. Lo script si trova nella cartella Scripts, contenuta nel percorso di installazione di Exchange Server:

cd %Program Files%\Microsoft\Exchange\Scripts
MoveAllReplicas.ps1 -Server -NewServer

Dopo aver eseguito il camndo, è possibile verificare il progresso dell’operazione controllando il contenuto della cartella Istanze cartelle pubbliche dalla console di Exchange 2003 sul server di origine. L’operazione sarà completa quando la lista sarà vuota.

Oct 18

Il software Acer eDataSecurity installato sui PC Acer può determinare la chiusura improvvisa e immotivata (senza alcun messaggio di errore) di Windows Live Messenger.
Per risolvere il problema va rimosso il software Acer eDataSecurity dal sistema.